CATERINA DREASSI ARGENTO ALLA COPPA DEL MONDO

Nella giornata di ieri si è svolta la “KARATE1 Youth World Cup” gara organizzata dalla Federazione Croata di Karate sotto la sigla della W.K.F (World Karate Federation – Federazione Mondiale di Karate) presso il palazzetto dello sport di Umago (CRO), manifestazione nella quale hanno preso parte 639 atleti di 105 club e squadre nazionali provenienti da Australia, Austria, Belgio, Bosnia Herzegovina, Bulgaria, Canada China Taipei, Colombia, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Inghilterra, Estonia, Franca, Macedonia, Germania, Hong Kong, India, Italia, Kosovo, Repubblica Del Kuwait, Norvegia, Federazione Russa, San Marino, Scozia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina. A disputarsi la Coppa del Mondo giovanile sono stati i migliori atleti del panorama mondiale, a spiccare tra le categorie femminili è stata la Friulana Caterina Dreassi dell’A.S.D. KARATE CLUB 2003 di San Pier d’Isonzo, si è distinta particolarmente per i bellissimi match disputati con avversarie di altissimo valore tecnico ma che Caterina è riuscita a sovrastare con le sue importanti qualità tecniche e tattiche. Seguita dal tecnico Danijel Subotic l’atleta Sampierina nella mattinata è scesa sui tatami con la solita determinazione per disputare le fasi eliminatorie. Primo match disputato con l’esperta nazionale croata Rehak Laura sulla quale l’italiana si è imposta con un netto 6-1. Più tattico è stato il match con la nazionale serba Ropret Tara, atleta molto preparata con la quale Caterina (in una finale anticipata) con estrema calma e lucidità è riuscita a sbloccare il risultato. Score che in un incontro molto difficoltoso Caterina è riuscita a portare dalla sua parte con una tecnica di pugno al volto (gyako-tsuki yodan) dopo la prima metà del match ed è riuscita a mantenere il risultato fino a conclusione dell’incontro, terminato per 1-0. Terzo incontro disputato con la titolata Vorderleitner Nina della nazionale austriaca, atleta sulla quale Caterina si è imposta con un 4-0 qualificandosi così per la finale in una pool fiorente di atlete di altissimo pregio. Nel tardo pomeriggio sono scese sui tatami per la specialità del kumite tutte le finaliste delle categorie femminili, a rappresentare l’Italia nella categoria Juniores +59Kg è stata Caterina Dreassi contro la nazionale serba Radicevic Marina. Match molto tattico partito con uno studio iniziale delle due contendenti, incontro molto chiuso che ha visto andare a segno con il primo attacco l’atleta italiana con contrattacco della serba che è arrivata nettamente dopo ma che per dubbio verdetto dei giudici (2 bandierine a favore di una e due a favore dell’altra) ha portato il risultato a 1-1, seppur l’incontro è stato condotto dall’atleta italiana, per dubbie decisioni arbitrali il risultato è stato sfavorevole alla stessa. L’incontro è terminato con un 4-1 a favore della di Radicevic Marina atleta che è rimasta più lucida ed è riuscita a sfruttare la foga di recupero della Dreassi. Ottimo comunque il risultato ottenuto dall’Italiana che ancora una volta si è dimostrata tra le atlete più competitive e più temute del panorama mondiale, in questa ultima competizione della stagione è riuscita a coronare i prestigiosi risultati ottenuti in questi untimi anni. Quest’anno sul podio in tutti i più prestigiosi open internazionali: Argento al Campionato Italiano di Ostia (Roma), Oro alla Venice Cup di Caorle (VE), Bronzo all’Italian Junior Open -di Follonica (GR), Oro all’Open d’Italia di Sesto San Giovanni (MI), Bronzo all’Austrian Junior Open di Salisburgo (A) e Argento alla Coppa del Mondo giovanile. Buone anche le prestazioni delle più giovani Federica Maganuco e Menalie Corbatto che nella giornata di venerdì pur non giungendo a podio hanno disputato dei buoni incontri e acquisito ancora più esperienza. Più che soddisfatto lo staff tecnico del Karate Club 2003, sottolinea il Direttore Tecnico Miodrag Subotic seppur siamo un club titolato non è sempre facile confrontarsi a questi livelli, in competizioni di questa caratura, con squadre nazionali e gruppi sportivi, grazie unicamente alla dedizione ed ai sacrifici di atleti determinati come Caterina, un guppo di atleti molto unito ed uno staff tecnico che lavora con grande passione dietro le quinte riusciamo a confermarci anche in competizioni di livello mondiale. Così si conclude la stagione agonistica del team che riprenderà la preparazione della prossima stagione agonistica il 20 luglio dopo due settimane di pausa. Per Federica Maganuco cadetta -47Kg la stagione invece si concluderà con il raduno nazionale in programma dal 10 al 12 luglio che si terrà in occasione dei prossimi campionati del Mondo presso il palazzetto federale di Ostia Lido (Roma).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...